Porto di Tremestieri: altro sperpero di denaro pubblico

Il Porto di Tremestieri di Messina, è stato realizzato con i Poteri speciali Governativi per Motivazioni ovvie, Considerazioni:

  La Realizzazione di un' opera pubblica 'strategica' Richiede Competenze 'specialistiche', nel senso Che, il curriculum professionale dei tecnici progettisti dovrebbe Essere Accompagnato da Esperienza maturata sul campo.

  Nel caso SPECIFICO, non sarebbe azzardato affermare Che Si sarebbe dovuto ricorrere Agli Ingegneri navali della Marina Militare Che, quasi Certamente, non avrebbero Condiviso Il Progetto, Il Che e Stato realizzato-  

  Cio premesso, in Vista dell'ampliamento del Porto di Tremestieri, opera, peraltro, Gia finanziata,

 formulo la following Considerazioni e proposte:

  • Tenuto Conto degli Eventi Frequenti Che ne bloccano il funzionamento Regolare (crollo di manufatti; insabbiamento, ecc ... .., E improcrastinabile, valutata l'assoluta inadeguatezza dell'attuale Porto, a Partire Dalla Scelta del sito, bloccarne il Raddoppio, Anche se E in appalto.

       Le navi della “Cartour”, Tratta Salerno-Messina, attraccano al molo Norimberga; Il Mare, in prossimita delle Due invasature del Porto di Tremestieri, ah Una Profondità di Appena cinque (5) metri e, per l'Effetto, le Navi con un pescaggio superiore ai di 5 metri di,   non possono accedere alle banchine del Porto Stesso SIC !  

Le navi, con pescaggio superiore AI 5 metri Come le Cartour (della flotta Caronte Tourist), -Messina- Salerno - attraccano al molo Norimberga e per Raggiungere l'Autostrada, percorrono  

La Via S. Ranieri: ma il Ponte Che insiste sul cavalcavia ed immette il Traffico sulla via La Farina, l'Una Causa della SUA Vetusta, Presenta Seri Problemi Strutturali sul Piano della Sicurezza e, ciononostante, quotidianamente svi Una uno a sopportare il Carico dei Tir: quest 'Ultimi, SIA Quelli Diretti al molo Norimberga (Cartour) Che Quelli Diretti alla Stazione Marittima (approdo utilizzato Dalle navi delle Ferrovie dello Stato (con -inspiegabile- noleggio alla Società privata Bluferries), per Raggiungere lo svincolo autostradale Messina Centro, percorrono il viale Europa, SEGMENTO viario cittadino i cui impalcati Versano in pessime Condizioni di Sicurezza, circostanza, ben nota, un chi di Competenza (Comune e Genio civile).

  SEMBRA ovvio evidenziare Venire La Soluzione definitiva, Che Si Presenta piu' Efficace e Meno costosa, risieda Nella Realizzazione di via Don Blasco, strategica opera for this città, progettata da un ventennio ma abbandonata all'incuria volontaria delle Amministrazioni.

  Mediante quest'opera, le Navi attraccherebbero al Porto storico e, Attraverso la via Don Blasco, in primo Un momento, imboccherebbero l'asse viario dello svincolo Messina-Gazzi, successivamente, ultimata la STESSA via Don Blasco, arriverebbero Direttamente allo svincolo di Tremestieri : Detto svincolo collegherebbe poi la via Don Blasco con l'autostrada Messina-Catania e con la tangenziale collegata all'Autostrada Messina Palermo.

 Per l'Effetto, la Città si libererebbe di Autovetture e TIR, con Benefici Notevoli SIA sul piano economico che sotto il Profilo della regolarità e continuità del servizio di traghettamento, in considerazione del Fatto Che il Porto Storico Non Solo ha un pescaggio di Oltre 12 metri ma TROVA Riparo Dalle sciroccate. Attraverso la Falce naturale ED I Monti Calabri.

  Viceversa, il Porto di Tremestieri Che E situato molto Più a Sud del Porto storico, being Protetto non dai Monti Calabri E un porto “in mare aperto“e, quindi, soggetto alle insabbiature Ad ogni sciroccata, evento tragico Che Si riversa sulla Già caotica viabilità Cittadina, senza Contare il Carico economico del dragaggio per l'Autorità Portuale.         

 Per i Motivi Esposti Dai Quali ritengo Solo La realtà dei Fatti che hanno Fortemente penalizzato this città ma also La Peculiarità del Suo territorio, auspico, per il bene della collettività, il Che Il Governo revochi Che Possa Emergere non   i Poteri speciali trasferiti alle Autorità locali , affidandoli Direttamente allo Stesso Ministero delle Infrastrutture.

Resto comunque un Disposizione per OGNI Eventuale approfondimento.  

Messina 17 Novembre 2015

                   Distinti saluti Ing. Carmelo Cascio

Integrazione.

Ho prelevato Oggi dal quotidiano locale “Gazzetta del Sud” la notizia Che il Ministro delle Infrastrutture starebbe firmando il decreto per il Finanziamento dell'opera.

Riferisco   perentoriamente Che il progetto non dovrebbe Essere Finanziato per i following Motivi:

  • Alla DISTANZA di 30 metri dalla Costa il Mare raggiunge Una Profondità di circa 20 metri;
  • Fonti molto attendibili (Ingegneri Qualificati Che conoscono il sito e che hanno redatto Perizie Tecniche) riferiscono Che sicuramente un 100 metri dalla Costa (Il Progetto NE Prevede la costruzione della Diga) la Profondità del Mare e di gran lunga superiore: ai 30 metri;
  • In QUESTE Condizioni la costruzione di Una barriera, per resistere alle fortissime sciroccate Che subisce Quella zona di mare -peraltro siamo in mare aperto- Sarà sicuramente distrutta Dalla STESSA Forza d'urto del Mare;
  • Tutto cio' considerato mi rivolgo alla Massima, Cortese ATTENZIONE del sig. Presidente del Consiglio e del sig. Ministro auspicando che- nel prendere atto della non fattibilità del Progetto (anche dal punto di vista delle Funzionalità e della Economicità -Articolo 97 della Costituzione) ne blocchino l'Attuazione;
  • Lo scrivente ha già dimostrato Che la Soluzione definitiva, semplice e sicura e La costruzione della via Don Blasco (Il Progetto e Stato Già redatto);
  • Quanto sopra, peraltro, rientra nel dettato Costituzionale, in Particolare, l'Articolo 97 della Costituzione Che substantially afferma Venire L'Attività della Pubblica Amministrazione Debba Essere ispirata Ai criteri del buon andamento, imparzialità, economicità, 
  • Chiedo, has been consultata la Guardia Costiera di Messina? Infatti Presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti opera il Comando del Corpo delle Capitanerie di Porto -Guardia Costiera, Dipendente dal Ministero Stesso, Che Corpo Specializzato della Marina Militare, Ministero della Difesa, (la Guardia Costiera ettaro, also compiti di Polizia Militare- Venire l 'Arma dei Carabinieri) con compiti di Sorveglianza Marittima, Guardia Costiera e del Demanio Marittimo.
  • Chiedo, e Stato consultato l'Ingegnere Capo del Genio Civile di Messina, Organo Tecnico della Regione Sicilia a Messina?

Pertanto lo Stato intraprenda il percorso di Una transazione con la Ditta aggiudicatrice dei Lavori del Progetto “Raddoppio dello Stesso Porto di Tremestieri” Cambiando l'Oggetto dell'appalto, ovvero: la costruzione della via Don Blasco. Infine non si puo' non censurare, Ancora Una Volta , la Classe dei Politicanti  M essines i Tutta, Ormai alle Strette, fa proclami e lancia Attraverso la stampa e le televisioni la propria immagine miope e disattenta per decenni, annunciando Interventi improcrastinabili da osare alla collettività Che puo' gridare al ...... ..MIRACOLO. Tra QUESTE segnalo: Il Masterplan - “ AFFARE ” da 700 Milioni di Euro-Zona Falcata, TRASFERIMENTO dei Volumi edilizi Nelle Aree di via La Farina Nelle ex zona Zis e Zir. (?)” Etc.

A Messina i Politici tutti (mi riferisco ai Politici di Tutti I partiti e di Tutte le Correnti interne Agli Stessi tramezzi), dall'estrema Sinistra all'estrema Destra-fingono di Pubblico di contrapporsi-ma nel concreto, nell'ombra, Sono concretamente Alleati. LO STESSO dicasi per quasi Tutti i Dirigenti totalmente asserviti alla classe politica. Tutti QUESTI soggetti, NEGLI anni hanno assaltato La Diligenza ... ovvero le Casse del Comune. Il Dissesto Finanziario non dovrebbe Essere ricondotto a prelievi di Cassa, bensi va ricondotto alla pessima gestione Amministrativa Che ha causato gravissimi Danni al Comune-innumerevoli Debiti Fuori Bilancio- il cui pagamento e Stato Autorizzato Dai vari Consigli Comunali Che Si Sono avvicendati. Tutto Quanto E scientificamente documentato in atti di diffida depositati, dal sottoscritto all'Urp del Comune di Messina. Tra Tutti QUESTI atti, allego i following che formano parte integrante of this Nota, Precisamente:

1-Nota del 25 Novembre 2015.Oggetto: Edilizia Residenziale Pubblica del Comune di Messina. Bilancio del Comune. Diffida al Sindaco.

2-Nota del 27 Novembre 2015.Oggetto: Bilancio del Comune di Messina. “Affaire BOC” diffida al Sindaco.

  Sarebbe opportuno, invece, il Che il sig. Presidente del Consiglio dei Ministri, dr. Matteo Renzi, valuti l'Opportunità di affidare un   Commissari di provata Capacità , provenienti dal Nord Italia-preferibilmente Trentino Alto Adige-la Gestione del Dipartimento Lavori Pubblici (in Particolare,    Realizzazione delle Opere Pubbliche in Genere e, in modo Particolare Quelle Strategiche del Comune di Messina), del Dipartimento Pianificazione Urbanistica- Politiche del Territorio-, Difesa Suolo, Piani di Bacino; del Dipartimento Economico Finanziario, del Dipartimento Sport e Politiche del Mare, del Dipartimento Igiene (l'Assessore all'Igiene, il prof. Daniele Jalacqua ha recentemente affermato in un Seminario Organizzato dall'Ordine degli Ingegneri di Messina Che la percentuale della raccolta differenziata nel Comune di Messina e pari al 5% I rifiuti solidi urbani vengono trasportati Nella discarica di Motta S. Anastasia distante circa settanta kilometri dal Comune di Messina.Ogni commento Appare superfluo..Sic).!; per Quanto riguarda la Gestione delle Aziende Pubbliche Partecipate (deficit Gravissimo economico a fronte di pessimi -per usare un eufemismo- Servizi offerti ai Cittadini).

Il Problema Sta a monte: Le Regioni. Infatti per Salvare l'Italia dal Baratro (Ormai dobbiamo Essere competitivi nel Mondo) E auspicabile attuare Una grande Riforma: Abolire Tutte le Regioni d'Italia. Infatti il ​​Parlamento ha il Potere legislativo, l'Indirizzo Ed il Controllo sull'attività del Governo. Pertanto i Dipartimenti Tecnici Regionali, dovrebbero Rispondere Ed attuare le direttive dei Ministeri competenti per materia. In sintesi Efficienza e non sperpero di Denaro e leggi Fatte Dalle Regioni (la Regione Sicilia VINCE il record di di di Mondiale) dal chiaro sapore clientelare. Esempio: l'Italia puo' avere 20 Piani Regionali per il Turismo? Occorre un Solo Piano nazionale coordinato!   

Si Allega nota invia al Governo il 15 marzo 2010.

Disponibile ad ULTERIORI chiarimenti, se Richiesti, ambrogetta SL

Resto in attesa di riscontro, Una norma di Legge.

                Deferenti ossequi Ing. Carmelo Cascio

               Messina, 12 dicembre 2015

 

                                                  Documento allegato

 

 

 

  Ing. Carmelo Cascio Presidente del Consiglio del Ministri

                                                                                     Sopra. Dr. Silvio Berlusconi

                                                                               Colonnello dei Carabinieri su. Edmondo Cirielli

                                                                               Presidente Provincia di Salerno e Presidente

                                                                               Commissione Difesa Camera dei Deputati

                                                                               SE dr. Francesco Alecci Prefetto di Messina                                                                                                                                                                                                         

A proposito di Messina ......... ..in ginocchio  

Sono   gigantesche Le Esigenze e le problematiche of this città.

 Approdi-Baracche centenarie -Bilancio Comunale e Provinciale ED Aziende Partecipa - Catasto incendi- Dissesto edilizio (un titolo esemplificativo: Poggio dei Pini (Ritiro), Consorzio Peloritano Casa (S. Giovannello), Difesa Suolo (mancata Attuazione dei Piani di Bacino) Consorzio “La Casa Nostra (Tremonti); Dissesto idrogeologico- Emergenza Rifiuti - Lavoro-Occupazione -Piano Regolatore- Piano di Protezione civile- Risanamento -Sanità pubblica- Scuole, Università Ed edilizia -Torrenti- Tranvia- viabilità Il Dissesto Finanziario del Comune (Ancora non dichiarato) - Gli approdi di Tremestieri Fatti nel sito sbagliato (sperpero di danaro Pubblico) -Mancato utilizzo SETTORE SETTORE SETTORE dei Fondi Europei Agenda 2000- (restituiti quasi 3 miliardi di euro all'Europa per mancanza di Progetti Sic)!

                  SU TUTTE Oggi l' 'ATTENZIONE E concentrata sul dissesto del territorio Ancora flagellato da piogge senza fine, da causa giorni la Città e senza acqua causa rotture conduttore Acquedotto (Fiumefreddo e Fiumedinisi) 

Sono allarmato ed assai indignato! Dove sono i progetti concreti per contrastare il Fenomeno?

Forse il prossimo convegno sul Rischio sismico; forse la settimana della Protezione Civile?

I signori bla bla bla., Complici del dissesto, ambientale, paesaggistico, ecc .., pregustano Già

Il Piacere della visibilità e fors'anche L'odore dei soldi (approfittare dell'emergenza e delle Ordinanze PCM), Fedeli compagni dell'EMERGENZA (per assunzioni a Tempo determinato di sapore clientelare nonche assalto alla “Diligenza” ... le casse dello Stato!) ....                                     

Nessun commento ancora

Leave a Reply

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial