Procuratore Caselli

L’ex procuratore della Repubblica Giancarlo Caselli nacque ad Alessandria nel 1939. Partito con una formazione classica e una laurea in giurisprudenza diventò uno dei più importanti e significativi magistrati della recente storia italiana. Iniziò la sua carriera di magistrato nel 1967 presso il tribunale di Torino, dove nei primi anni settanta è stato anche istruttore penale.

Procuratore Caselli: gli anni “bollenti”

procuratore-caselli
Il lavoro del procuratore Caselli ebbe una grande importanza dalla metà degli anni settanta alla metà degli anni ottanta, in cui si occupò di molti reati di terrorismo riguardanti le brigate rosse e prima linea. Già in questi anni inizia anche la sua lotta verso la criminalità organizzata che prendeva sempre più piede nel paese. Fra i suoi ruoli più importanti negli anni a venire, ricordiamo: nel 1984 fece parte della commissione per l'analisi del testo di delega del nuovo codice di procedura penale. Nel 1991 il procuratore Caselli divenne consulente della commissione stragi e dal 1986 al 1990 fu componente del consiglio superiore della magistratura. Indubbiamente il suo ruolo più importante iniziò nel 1993, anno in cui fu nominato procuratore della Repubblica presso il tribunale di Palermo.

Il suo ingresso presso il tribunale di Palermo coincise con l’arresto di Riina, poco successivo alle pesanti stragi del 1992. Fu un momento molto significativo per la magistratura e la legge italiana, che fino ad allora aveva avuto problemi a processare i reati di Mafia. Falcone e Borsellino (entrambi assassinati nel 1992) dimostrarono che la mafia si poteva processare e il procuratore Caselli continuò il lavoro iniziato dai due magistrati. Nel 2005 il procuratore Caselli fu vicino ad ottenere il ruolo di procuratore nazionale antimafia ma per via dell’emendamento di Luigi Bobbio non poté essere nominato causa superamento del limite d’età. Al posto di Caselli fu nominato Luigi Grasso. La corte costituzionale però ritenne illegittimo il provvedimento che ha escluso Caselli dalla nomina. Come magistrato andò in pensione nel dicembre del 2013.

Vuoi restare aggiornato sulle notizie riguardanti il procuratore Caselli ?

Continua a seguirci e troverai sempre tutte le notizie per una informazione libera e consapevole.

Nessun commento ancora

Leave a Reply

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Facebook